F@Mu 2017: “La cultura abbatte i muri!”

All’inizio del mese di ottobre torna quello che oramai da cinque anni è un appuntamento fisso per il MAF: la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo. La giornata è prevista per l’8 ottobre, ma al MAF sarà anticipata, per ragioni dovute all’orario del museo, al sabato 7 ottobre.

GENOVA

Il tema scelto quest’anno come filo conduttore di tutte le attività che si terranno in tutti i musei sul territorio nazionale è “La cultura abbatte i muri“: in un momento in cui parlare di integrazione, accoglienza, condivisione è quanto mai attuale, il museo diventa luogo ideale in cui fare esperienza di questi valori e trasmetterli ai più piccini. Per un museo archeologico, poi, la scoperta delle proprie origini e dei popoli antichi mostra quanto gli interscambi e le influenze culturali siano profondamente radicati nella nostra storia.

Logo MD 2017 hd
Matì e Dadà, i personaggi simbolo di F@Mu, nel logo dell’edizione 2017

La metafora del muro da abbattere sarà presa alla lettera al MAF: i piccoli visitatori, giocando insieme e collaborando, abbatteranno i muri che li separano dalla scoperta delle opere del museo.

Al MAF sono previsti due laboratori, adatti per bambini dai 5 ai 10 anni: “La cultura abbatte i muri – memory gigante” e “La cultura abbatte i muri – scopri il personaggio nascosto“. Nel primo i bambini giocheranno a squadre per scoprire le tessere di un memory archeologico che si nasconde dietro le grandi pietre di un muro; nel secondo, un gioco a quiz, il muro sarà da demolire, mattone per mattone, a suon di risposte esatte.

Per garantire la partecipazione è obbligatoria la prenotazione, compilando online il modulo alla pagina MODULI (e scegliendo come attività la giornata F@Mu). Le prenotazioni saranno possibili soltanto a partire dal 2 ottobre. Una volta completata l’iscrizione vi sarà inviata una mail di conferma. Per informazioni (ma non prenotazioni) è sempre attivo il numero del Museo, 05523575.

Vi aspettiamo allora, e ricordate: al MAF la F@Mu si terrà eccezionalmente SABATO 7 OTTOBRE!!!!

Annunci

Il MAF, le Olimpiadi e la Giornata delle Famiglie al Museo

La Giornata delle Famiglie al Museo quest’anno sarà speciale al MAF. Perché il 2016 è un anno olimpico, e il tema della prossima edizione sarà proprio “I giochi olimpici al museo“; perché grandi e piccini, al solito, condivideranno una giornata di apprendimento, collaborazione, sfida leale; ma anche perché questo tema lo ha proposto proprio il Museo Archeologico Nazionale di Firenze! Il nostro museo è stato scelto dagli organizzatori della Giornata come vincitore del concorso da loro indetto per l’assegnazione del tema 2016, e sarà pertanto la sede della cerimonia inaugurale di F@Mu 2016, il 9 ottobre p.v.

TEMA-FAMU-2016850-850x400

Perché abbiamo pensato proprio alle Olimpiadi? Già dalla loro prima edizione nell’antica Grecia, nel 776 a.C., le Olimpiadi sono state qualcosa di profondamente integrato nella società e nella cultura: coinvolgevano aspetti religiosi, politici, economici. Le gare costituivano un momento di grande partecipazione e condivisione per la comunità: persino i conflitti bellici si interrompevano per consentirne lo svolgimento e la partecipazione. Gli atleti vincitori nelle competizioni olimpiche divenivano illustri nelle città di provenienza e venivano coperti di onori; agli ideali di agonismo e attività atletica erano intimamente connessi valori etici di lealtà e coraggio, altamente considerati nella società: aspetti che in parte sopravvivono ancora oggi nello spirito della fiaccola olimpica.

800px-Olympic_flag_svg

La nostra idea (ma anche quella del MARCA di Catanzaro e del Parco Archeologico della Valle dei templi di Agrigento, che hanno proposto un tema analogo) è che i musei per un giorno possano diventare stadi e palestre, luoghi interattivi in cui allenare la mente. Giocando, gareggiando, confrontandosi, i più piccoli, sostenuti nell’impresa dai familiari, potranno apprendere l’arte, la storia, la scienza, le tradizioni; una mente allenata e ben esercitata, proprio come il corpo di un atleta, sarà reattiva e pronta ad affrontare sfide culturali sempre più difficili. Il premio in palio sarà l’arricchimento personale: attraverso i valori culturali, quelli che i partecipanti scopriranno nel corso delle attività in museo, ma anche attraverso i valori di condivisione e rispetto nei confronti degli altri partecipanti, che non sono avversari, ma concorrenti.

bimbo_chimera

Sposando la nostra idea, l’organizzazione di F@Mu ha coronato il titolo della giornata di un motto, che parafrasa quello ufficiale delle Olimpiadi: “citius, altius, fortius” (più veloce, più alto, più forte) è diventato “liberius, fecundius, felicius” (più libero, più creativo, più felice), riferito ad ogni bambino che potrà vivere questa esperienza.

Il MAF è già al lavoro per organizzare al meglio la gionata, e nei mesi a venire sarete tenuti informati sulle attività e sulle iniziative. Intanto, SAVE THE DATE!

 

Firenze, Musei Archeologici Nazionali: il racconto di F@mu 2015

Anche quest’anno il Museo Archeologico di Firenze ha accolto per una domenica mattina il pubblico dei più piccoli accompagnati dalle loro famiglie. L’occasione è stata la F@mu, Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, che quest’anno ha coinciso con la #domenicaalmuseo il 4 ottobre 2015.

BANNER-F@MU_ITA_VIENIAlla manifestazione hanno preso parte circa 40 famiglie per un totale di più di 60 bambini. Alcuni di loro si erano iscritti ai due laboratori previsti, dedicati al tema del cibo nell’antichità. Il primo, “Un cibo dell’altro mondo“, era un laboratorio di lavorazione dell’argilla per creare una tavola da offerta egizia. Dopo una breve illustrazione di una vera tavola da offerta egizia in pietra, esposta per l’occasione vicino alla postazione, i bambini con la guida dell’operatore si sono cimentati nella realizzazione di una versione in miniatura della stessa. Il target raggiunto è stato tra i 5 e 9 anni, ed anche i più piccoli si sono dimostrati abilissimi ceramisti!

Lavorare l'argilla per preparare "Un cibo dell'altro mondo"
Lavorare l’argilla per preparare “Un cibo dell’altro mondo”

Al termine del lavoro, poi, tutti i bimbi se ne sono andati con il loro manufatto impacchettato da portare a casa.

famu_tavole
Le tavole da offerta realizzate dai bambini e firmate in geroglifico!

L’altra attività guidata consisteva in un gioco, “Il pranzo egizio è servito“: dopo una breve visita guidata alla scoperta della civiltà egizia, i bambini divisi in due squadre si sono sfidati in un gioco a quiz. Chi rispondeva esattamente alle domande aveva l’opportunità di lanciare un grosso dado sulle cui facce erano poste le portate principali caratteristiche dell’alimentazione nell’antico Egitto.

"Il pranzo egizio è servito"
“Il pranzo egizio è servito”

Lo scopo? Individuare la squadra di chef del faraone, che veniva premiata con un cucchiaio di legno con scritta in geroglifico la qualifica di “signore della casa”.

Uno dei vincitori de "Il panzo è servito egizio"
Uno dei vincitori de “Il panzo è servito egizio”

Non sono mancate le attività anche per tutti coloro che non erano iscritti ai laboratori: armati di un foglio di lavoro con una serie di giochi dedicati questa volta al tema del banchetto etrusco, i bimbi avevano la possibilità di seguire le indicazioni dell’ “Obeso”, fino ad arrivare nella sala X del museo per conoscerlo di persona e fermarsi a banchetto con lui… vestiti come un vero signore etrusco, naturalmente!

A banchetto con l'Obesus di Chiusi
A banchetto con l’Obesus di Chiusi

Per un’intera mattina il museo ha risuonato delle voci dei bambini, che hanno partecipato con entusiasmo e allegria alle attività proposte. Per noi ancora una volta è stato un piacere accoglierli e giocare con loro.

Durante la manifestazione abbiamo condiviso su twitter i momenti salienti dei giochi e dei laboratori, tanto che @MAF_Firenze si è assicurato il 2° posto nella classifica dell’engagement, quindi del coinvolgimento del pubblico di twitter, di #famigliealmuseo:

//platform.twitter.com/widgets.js

Inoltre abbiamo pubblicato sulla pagina facebook Archeotoscana l’album con tutte le foto della giornata. A breve sarà pubblicato anche un album con tutti i disegni realizzati dai bambini per il concorso “L’albero dei musei“.

F@Mu 2015: la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo al MAF

Il 4 ottobre p.v., per il terzo anno consecutivo, il MAF celebrerà con iniziative e giochi rivolti ai più piccoli la terza Giornata delle Famiglie al Museo. La giornata coinciderà anche con la Domenica al Museo, che, come ogni prima domenica del mese, prevede l’ingresso gratuito per tutti nei musei statali. Come per le scorse edizioni, sono previste diverse attività rivolte ai più piccoli, che potrenno partecipare con l’aiuto dei loro accompagnatori.

BANNER-F@MU_ITA_VIENIIl tema scelto quest’anno come linea guida di tutte le attività, collegato con Expo 2015, è “Nutriamoci di cultura per crescere“; tutte le iniziative sono pertanto accomunate dal legame con il cibo e l’alimentazione nell’antichità.

obeso003Protagonista dell’evento sarà l’Obeso, che guiderà i bambini in un banchetto ideale con gli Etruschi, spiegando le abitudini del suo tempo attraverso giochi e quiz che saranno distribuiti ad ogni bambino all’ingresso. Al termine dei giochi, raggiunta la sala dell’Obeso, chi vuole potrà scattarsi un selfie vicino a lui, abbigliato come un vero etrusco a banchetto!

A disposizione di tutti i bambini sarà anche una postazione disegno, allestita con materiale per colorare, dove sarà possibile realizzare gli elaborati per partecipare al concorso indetto da F@mu “L’albero dei Musei“.

forchettaNel corso della mattinata saranno poi organizzati due laboratori a soggetto egizio, ai quali sarà possibile partecipare previa prenotazione. Le attività, che si ripeteranno a differenti orari, sono rivolte a bambini dai 6 ai 12 anni di età. La prima (Un cibo dell’altro mondo) prevede la realizzazione con l’argilla di una tavola da offerta egizia con il cibo; il laboratorio, della durata di circa 45 minuti, sarà ripetuto alle ore 10.00, 11.00, 12.00. La seconda (Il pranzo egizio è servito) consiste in un gioco a squadre; il laboratorio, della durata di circa un’ora e mezza, sarà ripetuto alle 9.45 e alle 11.15.

Per info e prenotazioni sarà attivo il numero telefonico dei Servizi Educativi (335 1449237) a partire da mercoledì 30 settembre.

Vi aspettiamo, venite a nutrirvi di cultura anche voi!

locandinaFAMU_SPAZIO LOGHI