Firenze, Musei Archeologici Nazionali: il racconto di F@mu 2015

Anche quest’anno il Museo Archeologico di Firenze ha accolto per una domenica mattina il pubblico dei più piccoli accompagnati dalle loro famiglie. L’occasione è stata la F@mu, Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, che quest’anno ha coinciso con la #domenicaalmuseo il 4 ottobre 2015.

BANNER-F@MU_ITA_VIENIAlla manifestazione hanno preso parte circa 40 famiglie per un totale di più di 60 bambini. Alcuni di loro si erano iscritti ai due laboratori previsti, dedicati al tema del cibo nell’antichità. Il primo, “Un cibo dell’altro mondo“, era un laboratorio di lavorazione dell’argilla per creare una tavola da offerta egizia. Dopo una breve illustrazione di una vera tavola da offerta egizia in pietra, esposta per l’occasione vicino alla postazione, i bambini con la guida dell’operatore si sono cimentati nella realizzazione di una versione in miniatura della stessa. Il target raggiunto è stato tra i 5 e 9 anni, ed anche i più piccoli si sono dimostrati abilissimi ceramisti!

Lavorare l'argilla per preparare "Un cibo dell'altro mondo"

Lavorare l’argilla per preparare “Un cibo dell’altro mondo”

Al termine del lavoro, poi, tutti i bimbi se ne sono andati con il loro manufatto impacchettato da portare a casa.

famu_tavole

Le tavole da offerta realizzate dai bambini e firmate in geroglifico!

L’altra attività guidata consisteva in un gioco, “Il pranzo egizio è servito“: dopo una breve visita guidata alla scoperta della civiltà egizia, i bambini divisi in due squadre si sono sfidati in un gioco a quiz. Chi rispondeva esattamente alle domande aveva l’opportunità di lanciare un grosso dado sulle cui facce erano poste le portate principali caratteristiche dell’alimentazione nell’antico Egitto.

"Il pranzo egizio è servito"

“Il pranzo egizio è servito”

Lo scopo? Individuare la squadra di chef del faraone, che veniva premiata con un cucchiaio di legno con scritta in geroglifico la qualifica di “signore della casa”.

Uno dei vincitori de "Il panzo è servito egizio"

Uno dei vincitori de “Il panzo è servito egizio”

Non sono mancate le attività anche per tutti coloro che non erano iscritti ai laboratori: armati di un foglio di lavoro con una serie di giochi dedicati questa volta al tema del banchetto etrusco, i bimbi avevano la possibilità di seguire le indicazioni dell’ “Obeso”, fino ad arrivare nella sala X del museo per conoscerlo di persona e fermarsi a banchetto con lui… vestiti come un vero signore etrusco, naturalmente!

A banchetto con l'Obesus di Chiusi

A banchetto con l’Obesus di Chiusi

Per un’intera mattina il museo ha risuonato delle voci dei bambini, che hanno partecipato con entusiasmo e allegria alle attività proposte. Per noi ancora una volta è stato un piacere accoglierli e giocare con loro.

Durante la manifestazione abbiamo condiviso su twitter i momenti salienti dei giochi e dei laboratori, tanto che @MAF_Firenze si è assicurato il 2° posto nella classifica dell’engagement, quindi del coinvolgimento del pubblico di twitter, di #famigliealmuseo:

//platform.twitter.com/widgets.js

Inoltre abbiamo pubblicato sulla pagina facebook Archeotoscana l’album con tutte le foto della giornata. A breve sarà pubblicato anche un album con tutti i disegni realizzati dai bambini per il concorso “L’albero dei musei“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...